Obiettivo principale della consulenza è la definizione di obiettivi chiari e raggiungibili che aiutino a realizzare la propria personale idea di benessere. Terapeuta e persona sottoscrivono un patto di collaborazione attiva in cui il professionista mette a disposizione le proprie competenze e conoscenze e la persona si impegna a dare concretezza a ciò che desidera diventare e realizzare.

C’è un racconto di Milton Erickson che descrive molto bene tutto ciò.

Egli “raccontava la storia di un cavallo che una volta, quando lui era un ragazzo, trovarono a pascolare nel loro terreno. Questo cavallo non aveva nessun segno di riconoscimento, ma Erikson si offrì di riportarlo ai proprietari. Per fare ciò, salì semplicemente sul cavallo, lo condusse sulla strada, e lasciò che scegliesse da che parte voleva andare. Interveniva solo quando il cavallo lasciava la strada per pascolare o vagare nel campo. quando alla fine arrivò all’appezzamento di un vicino, a diverse miglia giù per la strada, questo vicino chiese ad Erickson: “Come facevi a sapere che questo cavallo veniva da qui e che era nostro?”. “Io non lo sapevo”, rispose Erickson, “ma il cavallo sì. Non ho fatto altro che mantenerlo sulla strada”.*

*Tratto da “La mia voce ti accompagnerà. I racconti didattici di Milton Erikson” a cura di Sidney Rosen. Casa Editrice Astrolabio, 1982.